Riflessioni sulla Transizione nel Nuovo Anno: Un Invito all’Azione

Marco Matera, insegnante di Permacultura, riflette sul passaggio al nuovo anno. Abbracciamo la transizione nel nuovo anno con speranza e azione. La permacultura guida il cammino verso un futuro sostenibile.

0
545
Permacultura 2024

Nel crepuscolo di un anno che si eclissa, le nostre anime si tingono di riflessi dorati, come foglie pronte a danzare nel vento della trasformazione. La transizione è un invito silente a esplorare i confini dell’anima, a dipingere nuovi orizzonti nell’ardente cielo del futuro.

Le stagioni della vita si svelano come pagine di un libro d’amore, scritte con l’inchiostro degli alti e bassi che ci rendono umani. La permacultura, dolce compagna di viaggio, ci insegna a navigare le acque del cambiamento con la delicatezza di chi accoglie una brezza leggera.

Nel delicato equilibrio tra ciò che è stato e ciò che sarà, abbracciamo il nuovo anno con cuori aperti, come fiori che si schiudono alla luce della primavera. Ogni sfida è un frammento di poesia che aggiunge profondità al nostro racconto, un capitolo di crescita scritto con la penna dell’esperienza.

In questo rituale di transizione, immergiamoci nella melodia silenziosa dei nostri pensieri e dei nostri sogni. La permacultura è la sinfonia che accompagna la nostra evoluzione, un’armonia di cui facciamo parte, una partitura che componiamo insieme con il respiro della Terra.

Mentre il vecchio anno si dissolve come neve al sole, siamo come semi pronti a germogliare nella terra fertile del futuro. La permacultura ci guida nel processo, insegnandoci a seminare non solo semi di piante, ma anche semi di amore, consapevolezza e cambiamento.

Guardiamo oltre l’orizzonte dell’ignoto con occhi curiosi e speranzosi. Ogni passo nel nuovo anno è un passo verso l’ignoto, una danza con le possibilità che si svelano come petali di un fiore al mattino. La transizione diventa un rituale di rinascita, una poesia che scriviamo con i nostri passi.

È ora di agire

Che il nuovo anno ci trovi pronti ad abbracciare la transizione con fiducia e gentilezza, come artisti che dipingono il loro capolavoro su una tela bianca. Che ogni cambiamento sia un inno alla vita, un canto di ringraziamento per il passato e un abbraccio al mistero del domani.

Buon anno nuovo, cari amici. Che la transizione sia il nostro alleato, e che il nuovo anno ci porti gioia, crescita e la dolce certezza che ogni passo è un passo verso la bellezza di un cammino ancora tutto da scoprire. Lasciamoci ispirare e agiamo, perché ogni azione è un passo verso il futuro che desideriamo costruire insieme.