La magia della Scarpetta

La filosofia che si cela dietro ad un gesto quotidiano che mi guida lungo il percorso di ricerca interiore, attraverso la semplicità di essere grato delle piccole cose.

0
266
Marco Bonfanti permacultura bicicletta

Un gesto semplice come il raccogliere della salsa con un pezzo di pane (o un cetriolo, o il dito!!); intelligente come il riconoscere la preziosità di qualcosa di lontano dal suo ruolo nel cerchio della Natura, riportandolo gentilmente dentro di esso, in bocca; rivoluzionario e costruttivo come il superare i limiti imposti dalla cultura odierna manieristica e spregevolmente consumista, e il sostenere la creazione di un mondo diverso in cui viene data importanza ad ogni elemento che costituisce il Tutto; rispettoso come il “non si butta via niente” (l’unica vera legge dell’Universo) nei confronti di sé stessi, del pianeta e degli esseri che lo abitano; spontaneo come la spinta di donare il giusto peso alle piccole cose, essendo umilmente grato dell’unicità che si ha di fronte; passionale come il piacere che ne deriva, condiviso.

Marco Bonfanti permacultura gratitudineLa semplicità con cui abbraccio questo principio esistenziale autarchico deriva dalla gioia che mi pervade nel farlo. Solamente riconoscendo tutto quello che ci circonda come offerta unica e meravigliosa della Vita potremo immergerci nella vera radice di questa estasi: la gratitudine. Provandola sinceramente nel nostro paesaggio interiore, non avremo bisogno di desiderare nient’altro. Donare diventa quindi lo strumento di beneficio alla liberazione dell’uomo dallo scambio condizionato e quindi dalla negazione della propria natura, creando spazio per la coscienza di ritornare a fiorire e diventare portatrice di Pace.

La percezione di ciò che è piccolo è il segreto della chiarezza di visione

La percezione di ciò che è piccolo è il segreto della chiarezza di visione” diceva Lao Tzu. Osservare senza giudizio quella goccia di olio sul piatto, conoscerne la dedizione che ci sta dietro, respirarne l’essenza e la bontà.. ecco, non ci si può resistere.
Mi piace creare una similitudine con l’erbaccia: un missionario della Natura, l’espressione massima della rigenerazione, nata con lo scopo di occupare quella nicchia non valorizzata; essa è pioniera, apre la strada all’evoluzione della Vita. Essere a conoscenza di questo processo, accettandolo come verità assoluta, consente di scovare i flussi di energia naturali con i quali possiamo essere spinti (piuttosto che remarci contro) a creare in maniera più semplice e senza sforzo la reale abbondanza a cui apparteniamo.

Marco Bonfanti permacultura bicicletta wooferSiamo circondati da un valore inestimabile che attende solo di essere svelato: possiamo salvare un’enorme quantità di risorse, energia, sofferenza e amore lungo tutto il processo ed alleggerire il nostro peso sull’Altro, rendendoci più consapevolmente indipendenti. Basta lasciarsi andare alla poesia della Scarpetta.

Una filosofia, una scelta di Vita, un’esperienza di Riunione con ciò che si è realmente.

Articolo precedenteLa biodiversità dilatata (intensità della Natura)*
Articolo successivoCerc”Hi”o Permacultura Piemonte
Ciao a tutti, sono Marco!! Sono nato nella bassa Brianza e lì ho vissuto fino a 21 anni, diplomandomi come perito agrario e svolgendo lavori principalmente in ditta. Ho speso gli ultimi quattro anni della mia vita nella perdita e scoperta di me stesso attraverso svariate avventure: due anni in Australia, viaggiandola in lungo e in largo, prendendomi sane ed importanti responsabilità, incontrando la Permacultura; volontariati vagabondi wwoof; viaggi insoliti in Marocco e in giro per l'Europa; un permacultour in solitaria di sei mesi in bicicletta da casa mia fino a Palermo; l'ultimo anno a casa impegnandomi in diversi progetti e dedicandomi alla crescita personale. Amo leggere e scrivere tanto quanto stare all’aria aperta. Sono profondamente estasiato della Natura e ad essa aspiro a fondermi. Ho esperienza in giardinaggio ecologico, agroforestry, foraging, cucina, trasformazione e conservazione dei cibi, bioedilizia, vita comunitaria, sociocrazia, CNV ed economia del Dono. Ho preso la scelta vegana due anni fa, pratico yoga e mindfulness. Oltre all’esperienza personale, credo che la condivisione sia il mezzo più pratico e romantico per la conoscenza della Realtà. Mi propongo come testimone della possibilità di essere guidati da un profondo senso di appartenenza alla comunità che è la Vita sulla Terra, attraverso la magia del Dono incondizionato.