Permacultura e agricoltura rigenerativa a luglio sul Lago di Garda

Dal 18 al 21 luglio la Spontanea, una cascina sulla sponda bresciana del lago di Garda, ospiterà un corso di Permacultura e Agricoltura Rigenerativa con Giuseppe Sannicandro, progettista e docente di Permacultura, co-fondatore del progetto Naumanni - Permacultura migrante

0
120
Corso permacultura laspontanea

Chi legge questo articolo probabilmente già molto saprà di permacultura o per lo meno ne avrà sentito parlare. Sì, perché ne sentiamo parlare spesso, ma metterci le mani è un’altra cosa.

Si possono leggere libri o guardare video. Si trovano molte informazioni a riguardo, ma quando poi si tratta di metterle in pratica, da dove si parte?

In Italia ormai le esperienze di Permacultura sono molte

Una di queste, La Spontanea, si trova sulla sponda bresciana del lago di Garda. Qui da un anno e mezzo un gruppo di ragazzi si è costituito società agricola e ha preso in affitto una cascina con annesso vigneto. Lo spazio è grande, la vista sul golfo mozzafiato.

Oltre ai tre ettari di vigneto, La Spontanea si occupa di un orto biologico, arnie e ulivi. Tutto gestito in maniera comunitaria. L’apertura è caratteristica del luogo. Un gruppo ampio, ma che si allarga grazie alle visite e al sostegno di amici, parenti, wwoofer e viaggiatori.

L’amore per un territorio, il conseguente impegno nel lavoro di salvaguardia e la predisposizione alla socialità sono i fattori che hanno fatto sì che La Spontanea decidesse di accogliere un momento formativo e di condivisione aperto a tutte e tutti.

Dal 18 al 21 luglio la cascina ospiterà un corso di Permacultura e Agricoltura Rigenerativa. Ad accompagnare i partecipanti sarà Giuseppe Sannicandro, cofondatore dell’associazione Naumanni – permacultura migrante, diplomato e tutor dell’Accademia Italiana di Permacultura.

Giuseppe Sannicandro Permacultura
Giuseppe Sannicandro, progettista e docente di Permacultura, co-fondatore del progetto Naumanni – Permacultura migrante

I quattro giorni sono pensati per conoscere, durante i primi due, i concetti, le etiche ed i principi della permacultura e della progettazione.

Successivamente, il focus verterà sulla produzione agricola e la rigenerazione del suolo. Suolo che non viene visto come mero “appoggio” per semine e trapianti, ma come organismo vivo in simbiosi con gli ortaggi e insieme complesso di elementi e relazioni fondamentali per la fertilità della terra. Le nozioni teoriche saranno ampiamente supportate dall’esperienza in campo. Attraverso il fare, si sperimenteranno le pratiche e le strategie opportune – a seconda del territorio e delle sue caratteristiche geo-morfologiche – per una produzione che va oltre il biologico, trasformandosi in strumento di valorizzazione e salvaguardia di biodiversità.

Tra gli argomenti trattati:
permacultura: definizione, principi ed elementi della progettazione;
scala di permanenza;
clima e morfologia: leggere il territorio e le sue caratteristiche
acqua: gestione e tecniche di ritenzione;
suolo: composizione, caratteristiche, test;
metodologia per la rigenerazione del suolo;
compost e bokaschi;
biofertilizzanti e materia organica
introduzione ai sistemi agroforestali misti.

La Spontanea, circondata dai famosi vigneti e uliveti del Garda, ormai monocultura, funge da esperimento di resistenza e resilienza ecologica e sociale. Durante il corso si lavorerà sotto il sole per nutrire la terra e si condivideranno singole esperienze per fare rete.

La spontanea permacultura brescia

Tra gli obiettivi del corso, oltre all’acquisizione di elementi teorici, ci sono il lavoro in campo attraverso la sperimentazione di tecniche e metodi rigenerativi e permaculturali e lo scambio di buone pratiche per un’agricoltura sostenibile.

Durante il corso sarà possibile campeggiare in tenda presso La Spontanea (su prenotazione) per poter godere al massimo della giornata e della vista sul lago. I pasti sono compresi e, ovviamente, prevalentemente con prodotti dell’orto.

Dettagli del corso si trovano sul sito dell’Accademia Italiana di Permacultura al link
http://www.permacultura.it/programmi/corsi/visualizza_corsi.php?idc=419

Se siete interessati o anche solo incuriositi, se avete dubbi, vi servono informazioni o volete fare due chiacchere potete contattare laspontanea@inventati.org oppure Chiara al numero 3208684637.

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi contribuire inviando il tuo articolo clicca qui
Articolo precedenteSul sentiero della permacultura
Articolo successivoCorso avanzato di permacultura a L’Asino e la Luna
Simone Tinelli
Mi chiamo Simone, sono nato a Brescia nel 1989. Ho studiato Cooperazione Internazionale e Sviluppo Sostenibile del Territorio. Passando da Padova a Lisbona, e da Parigi a Leuven, ho svolto attività di tirocinio e ricerca in Brasile. Qui ho avuto la possibilità di studiare le comunità locali Quilombola soffocate dalle piantagioni forestali nel nord dello stato di Espirito Santo. Mi sono interessato della qualità della vita delle comunità e delle loro condizioni di sopravvivenza legate all'insicurezza alimentare dovuta alla scarsità di terre coltivabili, poichè occupate da monocoltura di eucalipto. Dopo il PDC in Permacultura Sociale in Argentina, mi sono occupato di progetti di comunità e sviluppo rurale. Ho lavorato in progetti di sviluppo rurale e agricoltura famigliare in Brasile e Burkina Faso. PDC in Permacultura Sociale in Argentina. Attivista del gruppo Terra e Partecipazione per la salvaguardia e la valorizzazione del Bosco sociale di Sanpolino, a Brescia. Educatore ambientale. Socio fondatore de La Spontanea, società agricola e progetto comunitario a Salò, sul lago di Garda, che si prende cura di vigneto, orto, arnie, ulivi.