Permacultura al tempo della pandemia: osservazione e mappatura

Aranya, designer di permacultura, insegnante e autore, analizza come la progettazione in permacultura può anche essere facilmente applicata all'attuale situazione di pandemia che stiamo vivendo a partire dall'osservazione e la mappatura.

0
785
permacultura pandemia soluzioni

È chiaramente un momento preoccupante per molti di noi, ma con la crisi arrivano le opportunità – e ci sono molti modi per utilizzare il design in permacultura per creare soluzioni olistiche per noi stessi e le nostre comunità. La permacultura è brava a coltivare l’abbondanza, la diversità e la cooperazione, esattamente ciò che è necessario ora.

Durante la scorsa settimana abbiamo già visto entrare in azione persone in tutto il Regno Unito. I gruppi della comunità si sono formati in tutto il paese e ci sono notevoli cambiamenti positivi nel modo in cui le persone interagiscono tra loro nelle strade – il tipo di ambiente comunitario che molti di noi hanno cercato di coltivare da molto tempo.

Sebbene la permacultura possa essere stata creata per affrontare le emergenze climatiche e naturali che affrontiamo, può anche essere facilmente applicata alla situazione attuale in cui ci troviamo. La scala e la diversità delle soluzioni che saranno necessarie per garantire la migliore gestione della pandemia modo possibile è enorme.

Osservazione cosciente

In situazioni di crisi è fin troppo facile passare direttamente alla modalità di azione e passare direttamente all’implementazione delle soluzioni. Tuttavia, come tutti i permacultori sanno, l’osservazione è il primo passo chiave per creare un design resiliente. In una situazione che richiede inevitabilmente reazioni più rapide, la regola 80/20 (passare circa l’80% del tempo in osservazione e il 20% del tempo in azione) sarà più difficile da seguire, ma è comunque importante.

Potresti trascorrere meno tempo nella fase di osservazione iniziale, ma ti muoverai più rapidamente nel ciclo di progettazione. È qui che l’osservazione continua e il principio “applica l’autoregolazione e accetta il feedback” diventano ancora più essenziali. Se riesci a fare uno sforzo cosciente per fare un po’di spazio ogni volta che torni all’osservazione, col passare del tempo inizierai a costruire il rapporto 80/20.

Quindi quali strumenti possiamo usare per iniziare il processo di osservazione nelle nostre case e comunità?

Mappatura della comunità

La cosa fantastica dell’organizzazione nelle comunità è la ricchezza di connessioni, abilità ed esperienza che le persone devono dare. Vale la pena mappare queste competenze, nonché il tempo e le risorse che le persone potrebbero dover aiutare.

Mappare anche le persone che potrebbero aver bisogno di aiuto, dove si trovano e quanto urgenti sono le loro esigenze. Livelli – ostacoli – definiranno come accedere a questi elementi; questi potrebbero essere fisici o psicologici. Qui l’osservazione continua è estremamente importante poiché i bisogni probabilmente cambieranno rapidamente. È anche importante pensare ai servizi già esistenti nella tua zona.

Zonizzazione degli elementi

Dopo aver mappato tutti gli elementi e i livelli, puoi iniziare a suddividerli in zone. Ciò contribuirà a identificare quali elementi potrebbero essere fuori portata e quali saranno facilmente accessibili.

In una mappa di suddivisione in zone personali o della comunità, te stesso o le persone sono nella zona 0. Quanto sei lontano tra i diversi elementi di cui potresti aver bisogno o che desideri accedere?

mappatura permacultura pandemia
Aranya durante un corso di permacultura: la zonizzazione.

È probabile che queste zone cambino al variare della situazione, quindi potrebbe valere la pena rendere il progetto adattabile a situazioni future, ad esempio con elementi ritagliati che possono essere riorganizzati su una pagina. Ciò sarebbe utile anche se si desidera mappare scenari futuri.

Settori

È probabile che la situazione cambierà rapidamente nei prossimi giorni e settimane, prima che alla fine stabiliamo un nuovo ritmo. I settori riguardano tutte le energie in arrivo, anche queste potrebbero essere fisiche o psicologiche, ma anche politiche. Sarà difficile prevedere cosa potrebbero portare tutti questi settori e le opportunità e le restrizioni politiche stanno cambiando su base giornaliera. Pertanto, potrebbe essere saggio mappare solo ciò che sai e rivederlo quando la situazione cambia.

Se usi idee di questo blog per creare un design per aiutare la tua communità, ci piacerebbe vederlo. Inoltre, in un momento di maggiore distanza sociale e autoisolamento, la comunicazione digitale è più importante che mai. Quindi, se hai altre idee su come possiamo usare gli strumenti e le tecniche di osservazione e mappatura della permacultura o ci sono argomenti di cui vorresti leggere, mettiti in contatto.

Traduzione di Marco Matera
fonte: http://www.learnpermaculture.com/blog/365-pandemic-permaculture-observation-and-mapping

Ti è piaciuto questo articolo? Se vuoi contribuire inviando il tuo articolo clicca qui